Mercato delle microalghe

 
La coltivazione su larga scala è oggigiorno sempre più diffusa nel mondo al fine di un loro utilizzo nei seguenti settori:
  • dell’acquacoltura come alimento per mitili, crostacei e stadi larvali di pesci
  • della produzione integratori nutraceutici per uomini e animali per l’elevato potere nutrizionale
  • farmaceutico per testare di molecole bioattive per la cura di malattie
  • chimico per la produzione di pigmenti e per la produzione di idrogeno
  • della fortificazione alimentare per l’elevato contenuto in oli contenenti Omega3 e di proteine vegetali
  • ambientale per le loro proprietà anti-inquinanti di acque, suoli e aria
  • bioenergetico per la produzione di biogas.

Di particolare interesse per la nostra azienda è il mercato degli integratori alimentari che negli ultimi dodici mesi mobili (MARZO 2019), ha fatto registrare una crescita a valore del 4,3%, sostenuta da un incremento dei consumi del 2,5%.

A seguito di tali variazioni, il valore di mercato è prossimo ai 3,5 miliardi di euro per un totale di 256 milioni di confezioni vendute. Nello stesso periodo gli alimenti a fini medici speciali hanno riportato un trend in aumento del 6% a valore e dell’1,2% in termini di unità vendute.


Nella visione del mercato, che considera anche il canale della parafarmacia, l’83% del valore generato dagli integratori alimentari è sviluppato in farmacia, seguono la GDO e la parafarmacia con quote uguali e pari all’8%.

In farmacia, nonostante il trend lievemente negativo del -1,4% nell’ultimo anno mobile, gli integratori si confermano una delle categorie più performanti (+4,9%) nell’ambito dei prodotti di libera vendita, che hanno riportato un incremento totale dell’1,4%. (fonte Federsalus)

 

Mercato delle microalghe

 
La coltivazione su larga scala è oggigiorno sempre più diffusa nel mondo al fine di un loro utilizzo nei seguenti settori:
 
  • dell’acquacoltura come alimento per mitili, crostacei e stadi larvali di pesci
  • della produzione integratori nutraceutici per uomini e animali per l’elevato potere nutrizionale
  • farmaceutico per testare di molecole bioattive per la cura di malattie
  • chimico per la produzione di pigmenti e per la produzione di idrogeno
  • della fortificazione alimentare per l’elevato contenuto in oli contenenti Omega3 e di proteine vegetali
  • ambientale per le loro proprietà anti-inquinanti di acque, suoli e aria
  • bioenergetico per la produzione di biogas.

Di particolare interesse per la nostra azienda è il mercato degli integratori alimentari che negli ultimi dodici mesi mobili (MARZO 2019), ha fatto registrare una crescita a valore del 4,3%, sostenuta da un incremento dei consumi del 2,5%.

A seguito di tali variazioni, il valore di mercato è prossimo ai 3,5 miliardi di euro per un totale di 256 milioni di confezioni vendute. Nello stesso periodo gli alimenti a fini medici speciali hanno riportato un trend in aumento del 6% a valore e dell’1,2% in termini di unità vendute.


Nella visione del mercato, che considera anche il canale della parafarmacia, l’83% del valore generato dagli integratori alimentari è sviluppato in farmacia, seguono la GDO e la parafarmacia con quote uguali e pari all’8%.

In farmacia, nonostante il trend lievemente negativo del -1,4% nell’ultimo anno mobile, gli integratori si confermano una delle categorie più performanti (+4,9%) nell’ambito dei prodotti di libera vendita, che hanno riportato un incremento totale dell’1,4%. (fonte Federsalus)